Qualità dell’aria, Varese al top in Lombardia

Qualità dell’aria, Varese al top in Lombardia

Territori / Nel 2019 la città giardino è la seconda regionale nella speciale classifica che riguarda la capacità di non superare i limiti delle polveri sottili

 

In questi giorni di preoccupazione e d’incertezza per la diffusione del coronavirus, in questo clima surreale che circonda la nostra vita quotidiana, le nostre comunità, le scuole, le piazze, i luoghi di lavoro, le strade di Milano e di buona parte della Lombardia; consoliamoci con un dato positivo che riguarda il nostro territorio.

Varese è la seconda città in Lombardia per qualità dell’aria: nel 2019 meglio ha fatto solo Sondrio.

Secondo l’analisi di Legambiente su dati Arpa, è questa la posizione in classifica della cosiddetta città giardino per quanto riguarda la capacità di non superare i limiti delle polveri sottili.

Nel corso del 2019 ha visto infatti solo 17 giorni oltre il limite del pm10 (che è di 50 microgrammi al metro cubo), contro i 21, già lodevoli, del 2018: meno della metà dei 35 giorni tollerati dalla direttiva europea.

Meglio di lei fa solo Sondrio, con 9 superamenti in un anno. Milano, la peggiore, ne conta invece ben 72.

“Che a Varese si respiri bene lo dimostrano i dati e un impulso positivo in questo senso arrivano dalle politiche di sostenibilità che abbiamo messo e stiamo tutt’ora mettendo in campo” ha dichiarato l’assessore all’Ambiente Dino De Simone.

“Questi successi sono il frutto di scelte che stiamo portando avanti: temi come gli incentivi per edifici sempre più efficienti, la mobilità sostenibile e le riqualificazioni ci vedono impegnati tutto l’anno – prosegue De Simone – Ciascuno sta svolgendo al meglio il proprio compito e i risultati si vedono. Le idee che stiamo portando avanti su tematiche importanti come la sensibilizzazione verso l’utilizzo del trasporto pubblico o, in alternativa, di una mobilità non inquinante vengono sempre più condivise dai cittadini. In questo modo vinciamo tutti: noi che possiamo vivere meglio e, più in generale, il nostro ambiente, patrimonio del Varesotto che dobbiamo preservare”.

Varese è in terza posizione invece per quantità di pm10: una media di 23 microgrammi per metro cubo.

Meglio di lei solo Lecco e Sondrio, rispettivamente con 19 e 20 microgrammi al metro cubo di media. Anche in questo caso, fanalino di coda regionale è Milano, con 32 microgrammi al metro cubo di media.