Il più grande aereo completamente elettrico del mondo ha compiuto il primo volo

Il più grande aereo completamente elettrico del mondo ha compiuto il primo volo

L’aereo completamente elettrico più grande del mondo è salito sui cieli per la prima volta.

La Cessna Caravan, equipaggiata con un motore elettrico, ha compiuto un volo di 20-30 minuti sullo stato di Washington negli Stati Uniti.

L’aereo può trasportare nove passeggeri ma un pilota collaudatore ha intrapreso il volo inaugurale da solo, viaggiando a una velocità di 183 km/h. Il costruttore di motori, MagniX, spera che l’aeromobile possa entrare in servizio commerciale entro la fine del 2021 e avere un’autonomia di 100 miglia. L’aereo a nove posti non produce emissioni di carbonio.

Prima della pandemia di coronavirus, l’aviazione era uno dei settori all’avanguardia sulla sperimentazione di riduzione di emissioni di carbonio. Decine di aziende stanno lavorando su aerei elettrici, anche se saranno necessarie importanti innovazioni per ridurre il peso delle batterie prima che gli aerei di grandi dimensioni possano percorrere distanze significative con la sola energia elettrica. Altre fonti di energia in fase di sperimentazione includono celle a combustibile a idrogeno e biocarburanti.

L’industria aeronautica è fortemente regolamentata per garantire la sicurezza, ma MagniX spera che, adattando un piano esistente, il processo di certificazione possa essere accelerato. Un idrovolante più piccolo alimentato da un motore magniX ha completato un breve volo a dicembre.

Nel giugno 2019, un’altra compagnia, Ampaire, ha pilotato un velivolo alimentato da un motore ibrido a combustibile fossile elettrico in California. Gli analisti della banca d’investimento UBS affermarono all’epoca che l’industria aeronautica si sarebbe mossa verso motori ibridi ed elettrici per rotte lunghe meno di 1.000 miglia molto rapidamente.

Roei Ganzarski, CEO di magniX, ha affermato che gli attuali aeroplani sono troppo costosi da gestire e molto inquinanti. “Gli aerei elettrici avranno un costo inferiore del 40% -70% per operare un’ora di volo”, ha affermato. “Ciò significa che gli operatori saranno in grado di trasportare più aerei negli aeroporti più piccoli, il che significa un’esperienza più breve e porta a porta, senza emissioni nocive di CO2”.

Ganzarski ha dichiarato che la compagnia ritiene che tutti i voli con meno di 1.600 km saranno completamente elettrici entro 15 anni. Ma ha detto: “C’è tanto potenziale non sfruttato nelle batterie. Ora che il primo aereo commerciale completamente elettrico ha spiccato il volo, le aziende produttrici di batterie stanno iniziando a lavorare in modo più diligente su soluzioni di batterie pronte per l’aerospazio”.

Tra le altre società che sviluppano aeromobili elettrici ci sono Zunum Aero , che sta costruendo un aereo da 27 posti con una distanza di circa 1000 km, e il produttore di motori Rolls-Royce, il cui programma Accel mira a produrre l’aereo completamente elettrico più veloce fino ad oggi. Tuttavia, ad aprile, Rolls-Royce e Airbus hanno annullato i loro piani per un aereo ibrido elettrico. La compagnia tedesca Lilium sta lavorando a un taxi aereo elettrico a cinque posti alimentato a jet.